Blog

Il mio Blog personale...


AdministratorMercoledì 04 Agosto 2010

Proposta di legge presentate come primo firmatario

CARELLA ed altri: "Modifiche al capo VI del titolo X del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, concernenti l'esercizio dell'attività professionale di perito assicurativo e altre disposizioni in materia di accertamento e liquidazione dei sinistri, nonché delega al Governo per l'istituzione di un ente previdenziale per i periti assicurativi" (3420)

 

Testi disponibili:  C. 3420 [ versione PDF ]

 

Vai alla scheda del progetto di legge


On Renzo CarellaGiovedì 11 Marzo 2010

“Il pasticciaccio della presentazione della lista del Pdl per Roma e provincia è la prova delle lotte interne al partito di Roma. Siamo al degrado più totale”

“E’ patetica e fantasiosa la ricostruzione che il Presidente del Consiglio Berlusconi fa della presentazione della lista della Pdl di Roma e provincia. Quanto accaduto è frutto di faide locali e lotte interne per convenienze e gerarchie. Coma da ricostruzione dei Carabinieri la lista è stata informalmente depositata alle 19.30, nove ore dopo la scadenza ultima del termine. La Pdl è fatta di capibastone e correnti e non ha un luogo dove discutere democraticamente, questo è il partito padronale di Berlusconi. Noi vorremmo che da questo ennesimo grave avvenimento, il popolo italiano si renda definitivamente conto che abbiamo una classe politica non all’altezza del Paese, una classe politica che discute di scudo fiscale, di legittimo impedimento, di liste ma non dei problemi veri, come quello drammatico della disoccupazione  e del suo risvolto sociale, con le famiglie in ginocchio molte delle quali non sono neanche più in grado di pagare la mensa scolastica dei loro figli. Le amministrazioni comunali stanno mettendo in campo politiche finanziarie di emergenza ma sono a loro volta taglieggiate dal Governo centrale con continue vessazioni e mancata ridistribuzione dei fondi. Sono stati dissipati 4 miliardi di euro da un provvedimento che non fa pagare l’ici alle persone ricche, questo ha concorso a creare ulteriore diseguaglianza sociale. Sono solo alcuni dei tanti, troppi  esempi che potremmo addurre per verificare come il centro-destra governa la nostra nazione. Nella nostra campagna elettorale noi riportiamo i temi veri della discussione politica che sono il diritto dei cittadini a vivere una vita dignitosa a partire dalla battaglia per la piena occupazione. Oltre alla farsa nella Regione Lazio non deva aggiungersi la beffa, il centro-destra non ha i requisiti morali e politici per governare. Le loro ruberie, a partire dai corsi i formazione fantasma per arrivare alla sanità con Lady Asl, hanno distrutto la finanza regionale. Dovrebbero chiedere scusa e fare un passo in dietro. Il loro candidato, la Polverini, non è che lo specchietto per le allodole perché dietro di lei ci sono i soliti noti a cui si aggiungono altri noti per altri fatti. La Bonino è una candidata di spessore, dalla vita politica specchiata, la cui autorevolezza è conosciuta e riconosciuta da tutti. Insieme a lei, con un rapporto fecondo con l’Europa dove gode ottima stima e lo Stato potremmo garantire lo sviluppo della regione Lazio. Infine per rimarcare la farsa in cui Berlusconi vuol farci cadere, prendo a prestito una battuta del mio collega Michele Meta Il Presidente del Consiglio dei Ministri è diventato il  Generale di Roma e del Lazio, credo che siamo drammaticamente al degrado più totale”.


by JooForge

Data: 25 Set, 2017
mod_vvisit_counterOggi52
mod_vvisit_counterQuesta settimana329
mod_vvisit_counterQuesto mese7255
mod_vvisit_counterTot Accessi al sito562711