Login Community

Inserire i codici per l'accesso alla community

Blog

Chi e' online

 24 visitatori online

NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter, per ricevere le ultime notizie sugli aggiornamenti, le iniziative e le novità direttamente nella tua casella di posta.
Agricoltura, Gelo; predisporre interventi a sostegno degli agricoltori

La settimana scorsa nelle giornate di giovedì, venerdì, sabato e domenica ci sono state nella nostra regione brusche  diminuzioni delle temperature che hanno provocato danni certi al settore agricolo.

Molti agricoltori e le loro associazioni lamentano danni  alle colture specializzate , pesche, kiwi, ciliegie e  gran parte del settore vitivinicolo.

In ampie zone delle provincie di Frosinone, Rieti, Viterbo, Roma e Latina il 50% circa delle viti appena germogliate risultano danneggiate dal gelo.

Occorre sicuramente predisporre degli interventi di sostegno delle aziende e dei coltivatori, in tal senso presenterò un’interpellanza al Ministro dell’Agricoltura affinché  si faccia carico unitamente alla Regione Lazio di questo problema,  mettendo insieme risorse e provvedimenti che possono allievare un danno che si ripercuote negativamente per tutta la stagione.

Questo è quanto dichiara in una nota l’On. Carella Renzo

 
Interrogazione parlamentare sul problema bovini vaganti
Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-02971
presentato da
CARELLA Renzo
testo di
Mercoledì 19 aprile 2017, seduta n. 781

CARELLAMELILLIFERROTIDEIMINNUCCIPIAZZONIPILOZZI. — Al Ministro dell'interno, al Ministro della salute, al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali . — Per sapere – premesso che: 
nel comune di Carpineto Romano (Roma) e in alcuni comuni laziali, quali Arcinazzo (Roma), Moricone (Roma), Montelanico (Roma) e altri, esiste il fenomeno dei bovini vaganti senza marchio auricolare che nel corso degli anni, oltre che a un problema sanitario, danno luogo a un problema per la pubblica incolumità, causando incidenti stradali e attaccando le persone; 
su tale problema il primo firmatario del presente atto già in passato ha presentato atti di sindacato ispettivo, l'ultimo il 7 ottobre 2016, seduta n. 688 atto della Camera n. 3-02534 ancora senza risposta; 
la scorsa settimana si sono verificati altri tre incidenti sulla strada regionale 609 Carpinetana e, in uno dei tre, il conducente ha riportato serie fratture agli arti superiori tanto da essere ricoverato in prognosi riservata presso l'ospedale di Tivoli. Nel corso degli anni sono stati richiesti ed ottenuti diversi incontri con la prefettura e con il procuratore della Repubblica di Velletri per risolvere la problematica, ma senza successo –: 
se i Ministri interrogati intendano verificare, per quanto di competenza, se ci sono state omissioni da parte delle autorità statali nell'individuare i proprietari dei bovini che, lasciati liberi di pascolare, hanno provocato e continuano a provocare gravissimi incidenti sulla strada regionale 609 Carpinetana e se non intendano assumere tutte le iniziative di competenza necessarie a risolvere il problema per garantire la sicurezza dei cittadini, sia dal punto vista degli incidenti stradali sia in relazione alla vendita clandestina di carni fuori da ogni controllo sanitario. (3-02971)

 
Ponte di Ariccia, bene l’intervento della Regione Lazio

Ieri ho avuto un colloquio con l’assessore ai lavori pubblici della Regione Lazio Fabio Refrigeri il quale ha confermato l’intervento economico della Regione d’intesa con l’ANAS, per consentire i lavori del consolidamento del ponte monumentale di Ariccia con il senso alternato, in modo da non creare per il periodo dei lavori ( circa 18 mesi) disagi e l’isolamento dei comuni di Ariccia, Albano, Nemi e Genzano.

La Regione farà una apposita convezione con l’ANAS per garantire tutto ciò, anche con la possibilità di ridurre i tempi dei lavori mettendo delle  “premialità” alla ditta che si aggiudicherà i lavori.

 
Sicurezza stradale:Risolvere problema bovini a Carpineto

"Verificare se si sono state omissioni da parte delle pubbliche autorità nell’individuare i proprietari dei bovini che, lasciati liberi di pascolare, hanno provocato dei gravissimi incidenti sulla strada Carpinetana”. Lo chiede Renzo Carella, deputato del Partito democratico, con un’interrogazione parlamentare sul tema al ministro della Giustizia e dell’Interno.

“Ieri – spiega - si è verificato un ennesimo, gravissimo incidente sulla Strada regionale carpinetana. La persona è  ricoverata con prognosi e fratture serie, determinata da un scontro tra la moto e un bovino vagante. L’episodio segue quello analogo verificatosi una settimana fa, sulla stessa strada. Insieme al sindaco di Carpineto, abbiamo fatto presente che in questo modo viene ignorato il principio della sicurezza stradale e coinvolto i prefetti, Pecoraro, Gabrielli, l’attuale Prefetto, il ministero della Sanità. Al Procuratore della Repubblica di Velletri abbiamo chiesto interventi investigativi di polizia giudiziaria per individuare i proprietari di questi animali, che continuano imperterriti a lasciar pascolare  centinaia di bovini lunga la strada mettendo, continuamente in pericolo i cittadini di Carpineto , Montelanico, Segni e di tutti quelli che percorrono tale strada. Inizialmente, abbiamo ottenuto dei risultati con l’abbattimento di circa 79 capi, grazie all’ordinanza del sindaco di Carpineto. Le critiche di animalisti e trasmissioni televisive che ne sono seguite hanno però a nostro avviso finito per far prevalere le ragioni degli animalisti sul problema della sicurezza dei cittadini”.

“Da parte mia, chiederò al sindaco di Carpineto e agli altri sindaci di decidere come eliminare questi animali, dal momento che di fronte all’assenza dello Stato non si può non tentare di superare il problema della sicurezza, magari con abbattimenti decisi in loco”, conclude.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>

Pagina 5 di 93
Data: 21 Nov, 2017
mod_vvisit_counterOggi48
mod_vvisit_counterQuesta settimana725
mod_vvisit_counterQuesto mese7009
mod_vvisit_counterTot Accessi al sito582646