Login Community

Inserire i codici per l'accesso alla community

Blog

Chi e' online

 27 visitatori online

NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter, per ricevere le ultime notizie sugli aggiornamenti, le iniziative e le novità direttamente nella tua casella di posta.
Lavoro, condizioni più favorevoli per chi ha terminato gli ammortizzatori sociali

Durante l' incontro di ieri 24 maggio tra Ministro del lavoro, Giuliano Poletti e i sindacati sul tema delle pensioni e del lavoro ci sono state aperture e disponibilità da parte del governo a trovare soluzioni condivise. Oltre al tema dell’uscita anticipata dal mondo lavoro (quindi di rivedere la legge Fornero) e del lavoro a tempo indeterminato, un altro tema è stato quello degli ammortizzatori sociali. Allo studio  condizioni più favorevoli per i disoccupati di lungo corso e per chi ha esaurito gli ammortizzatori sociali.  È su questo ultimo aspetto che  mi voglio soffermare pensando alle tante aziende della Valle del Sacco che hanno chiuso, come la Videocon di Anagni e l’Alstom di Colleferro, tanto per citarne qualcuna. L’impegno sarà quello di dar voce a tutte quei lavoratori che in attesa di superare questo periodo di crisi, possano almeno guardare al futuro con meno incertezze, assicurando loro un reddito minimo. Sarà questa la mia priorità insieme a tanti colleghi parlamentari.

Questo è quanto dichiara l’On. Carella

 
Equitalia, maggiore elasticità nella raetizzazione

La situazione debitoria di molti contribuenti (in particolare titolari di piccole imprese) rappresenta oggi infatti una vera e propria emergenza sociale ed una maggiore elasticità nella rateazione e nella compensazione dei debiti tributari può costituire un valido strumento per sostenere la ripresa economica ed occupazionale del paese.La risoluzione approvata in commissione finanze alla quale faccio parte, impegna il governo a intervenire sulla disciplina della riscossione (contenuta nel Decreto Legislativo numero 159 del 2015) attraverso misure di semplificazione e razionalizzazione delle norme vigenti in materia. La risoluzione propone di consentire ai contribuenti (decaduti da precedenti piani di rateazione) di accedere ad un nuovo piano; viene inoltre chiesto di rendere permanente e maggiormente efficace e tempestiva la disciplina sulla compensazione dei debiti tributari con i crediti maturati dalle imprese nei confronti delle amministrazioni pubbliche. La risoluzione chiede inoltre un miglioramento del rapporto tra i contribuenti e il Fisco, attraverso misure che garantiscano una maggiore trasparenza reciproca, oltre alla puntuale attuazione dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), al fine di semplificare ulteriormente l’attività di notifica degli atti della riscossione ed attuare una maggiore collaborazione fra gli enti pubblici interessati.

 
Presentazione del volume di Teresa Raponi “ SEI TU CHE MI CHIAMI”, un racconto di vita.

Sabato 14 maggio 2016 alle ore 17.00 presso l’Aditorium di Carpineto Romano ci sarà la presentazione del volume di Teresa Raponi “ SEI TU CHE MI CHIAMI”, un racconto di vita.

Un' autobiografia struggente e toccante negli aspetti più intimi che l’autrice  ha voluto raccontare, non omettendo momenti drammatici vissuti nell’infanzia fino ad arrivare ai giorni  odierni.
L'autrice, con una scrittura semplice e diretta, ci porta in un viaggio fatto di esperienze personali, ricordi e situazioni di una rappresentazione reale del mondo in cui è vissuta. Un diario personale, sembra di entrare nel soggiorno dell'autrice e sentirsi raccontare da lei questo viaggio.
Non è certamente un libro da prendere a cuor leggero, bisogna trattarlo con serietà  e  comprensione, perché non è il classico romanzo che parla di ribellione femminile, ma è il racconto della sua vita. Un bilancio di quel che si è avuto e di quel che si è perso.

Sabato oltre che all’autrice saranno presenti l’editore, in sindaco di Carpineto Romano,  l’assessore alla cultura, Amedeo Goria giornalista e l’On. Carella.

 
Montelanico ,il sindaco risponda nel merito e non getti la palla fuori dal campo

M“Mi sono sempre interessato di Montelanico, come di tutti gli altri comuni del nostro comprensorio. In questo modo voglio rispondere alle polemiche sull’aspetto che maggiormente mi viene sollevato. E dico questo con la premessa che nessuno ha mai messo in discussione le famiglie di ognuno di noi e non vorrei che qualcuno, strumentalmente, se ne faccia scudo per coprire comportamenti e responsabilità che non vuole affrontare.

Ricordo che se Montelanico, dopo l’alluvione degli anni 90, ha avuto il ponte sulla Carpinetana rifatto, l’elemento che provocò lo straripamento del fiume Rio e tutta la sistemazione idraulica degli argini, questo fu grazie al contributo della Regione Lazio e, all’epoca, io ero consigliere regionale e mi sono battuto affinché tutto ciò si realizzasse.

Cito anche l’acquisto e il rifacimento di Palazzo Soria fatto con i contributi della Regione e da me sostenuto. Ancora: i finanziamenti ottenuti per la riparazione della chiesa dopo gli eventi sismici. E si tratta solo di alcuni interventi , quindi questa è una polemica che non mi interessa.

Quello che invece vorrei rimarcare è che un pubblico ufficiale che svolge la pubblica funzione deve rendere conto dei suoi comportamenti, in primis verso i consiglieri di minoranza di Montelanico che hanno sollevato questa questione al prefetto di Roma.

Come si evince fino alla elezione del sindaco le bollette di Equitalia venivano notificate al comune perché non veniva trovato l’interessato, non essendo certa la residenza.

Se uno cambia casa, cambia anche la residenza. Lo fanno tutti non vedo il motivo per cui non debba farlo il sindaco di Montelanico. E’ lui quindi a dover rispondere nel merito e non gettare la palla fuori dal campo, mettendo in ballo la famiglia che nessuno ha chiamato in causa.

Naturalmente discuteremo inoltre del clima che si è creato a Montelanico, di scontro e di intimidazione verso i consiglieri di opposizione. L’ultimo episodio che ha visto andare in frantumi la finestra dello studio del consigliere Di Paola, è l’ultimo degli episodi di squadrismo che viene coperto e attivato. Noi contrasteremo tutto questo seguendo le vie legali a cominciare dalla denuncia presentata ai carabinieri” . Lo ha dichiarato il deputato Pd Renzo Carella.

 

Roma 6 maggio 2016

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>

Pagina 9 di 92
Data: 25 Set, 2017
mod_vvisit_counterOggi51
mod_vvisit_counterQuesta settimana328
mod_vvisit_counterQuesto mese7254
mod_vvisit_counterTot Accessi al sito562710