Login Community

Inserire i codici per l'accesso alla community

Blog

Chi e' online

 25 visitatori online

NewsLetter

Iscriviti alla NewsLetter, per ricevere le ultime notizie sugli aggiornamenti, le iniziative e le novità direttamente nella tua casella di posta.
No a industrializzazione mozzarella bufala campana DOP

“L’ assemblea del Consorzio per la tutela della mozzarella di bufala campana DOP  ha deliberato una nuova proposta di modifica al disciplinare per la produzione della  mozzarella con designazione di DOP, allo scopo  di prevedere la possibilità di introdurre nel metodo di elaborazione  il condizionamento e la commercializzazione a temperature negative di - 18 gradi centigradi (congelamento del prodotto). Questo antichissimo prodotto rurale del Mezzogiorno d’Italia, rischia  di essere  banalizzato con grave danno soprattutto per gli allevatori di bufale che producono il latte in seno all’areale della suddetta DOP.

Ho presentato una interrogazione parlamentare chiedendo al ministro dell’Agricoltura Martina,   quindi al Governo, di essere contrari   alle modifiche del disciplinare  di produzione della mozzarella di Bufala DOP così come richiesto dal Consorzio di Tutela MBC DOP

Auspico  che il Governo intenda  attuare  concretamente quanto richiesto dal Parlamento con l’approvazione della risoluzione approvata dalla Camera dei Deputati il 22 GIUGNO  2016 , su proposta della Commissione Speciale AgroPirateria Alimentare,  che ha impegnato il Governo di allora a intraprendere ogni iniziativa utile per i controlli e la tutela del Latte e della mozzarella di Bufala in Italia”.

Testo dell'interrogazione

 
Ammortizzatori Sociali: soddisfazione per l'incontro di oggi al Ministero del Lavoro

“Siamo molto soddisfatti dell'incontro riguardante la tutela dei lavoratori in mobilità nelle Aree di crisi industriale complessa che si è tenuto stamane presso il Ministero del Lavoro, alla presenza del Sottosegretario Biondelli”. È quanto si legge in una nota a firma di Nazzareno Pilozzi, Renzo Carella, Maria Spilabotte e Francesco Scalia, parlamentari del Partito Democratico. “Durante l'incontro, il Sottosegretario ha impegnato il Ministero a concludere rapidamente le procedure necessarie per consentire alle Regioni di attuare quanto previsto dall'articolo 53-ter del decreto 50 del 24 aprile 2017, dando così l'opportunità a centinaia di lavoratori in mobilità ricandenti nell'area di Frosinone-Anagni-Colleferro di poter continuare a beneficiare di un sostegno pubblico e di rientrare nelle attività volte a ricollocarli professionalmente. Nel confronto, che fa seguito a quelli avuti con la Regione Lazio e le parti sociali, si è infatti provveduto a tracciare la strada per sbloccare al più presto le procedure per le politiche attive del lavoro. Destinatari sono i disoccupati ricadenti nelle aree già citate, i quali potranno usufruire di una grande opportunità volta all'incontro tra domanda e offerta di collocazione nel mondo produttivo, con il sostegno di fondi pubblici. Infine, è stata avviata un'interlocuzione positiva per la modifica dell'articolo 26 del DLgs n.150 del 2015, allo scopo di consentire una soluzione positiva per lavoratori dell'ottava salvaguardia in attesa dell'erogazione della pensione". È stato un passaggio molto importante, ricordando a tutti gli interessati l’appuntamento sul tema che si terrà giovedì 13 luglio alle ore 17, presso la Sala della Ragione del Comune di Anagni. “Vogliamo ringraziare innanzitutto il Sottosegretario Biondelli per la disponibilità: l'impegno che ha assunto consentirà a centinaia di famiglie ciociare di poter continuare a contare su un indispensabile sostegno pubblico, senza dimenticare la concreta speranza di ricollocazione professionale e umana di tanti lavoratori”.

 
ERICSSON, MICCOLI-CARELLA (PD):LAVORATORI NON PAGHINO MANCANZA STRATEGIA AZIENDA

Roma, 14 GIU - "Sono condivisibili le preoccupazioni dei lavoratori di Ericsson che, insieme alle sigle sindacali, hanno indetto uno sciopero per l'intero turno di lavoro il giorno 20 giugno 2017. E' deprecabile che l'azienda abbia assunto una posizione così intransigente nei confronti di questa vertenza. Sia il Ministero del Lavoro che le Regioni e le Organizzazioni Sindacali si erano fatti carico di avanzare proposte alternative ai licenziamenti, che andavano dalla cassa integrazione con piani di riqualificazione, ai contratti di solidarietà, alla disponibilità a discutere di costo del lavoro. Eppure Ericsson, in modo incomprensibile, ha scelto di concludere la procedura di licenziamento collettivo per 315 lavoratori con un mancato accordo. Siamo di fronte all'ennesimo atteggiamento irresponsabile e controproducente di un colosso industriale. Invece di comprendere le proprie difficoltà strategiche, di rivedere le scelte su fibra ottica ed altri prodotti non più competitivi e cercare una via per ritornare protagonista sul mercato, fa pagare il prezzo della propria mancanza di vision ai lavoratori, ai quali va tutta la nostra solidarietà. Ci rendiamo disponibili a mettere in campo tutte le iniziative parlamentari atte a scongiurare i licenziamenti, chiedendo un impegno anche al Ministero dello Sviluppo Economico al fine di ricercare ogni possibile soluzione".

 

Così in una nota di deputati del Partito Democratico Marco Miccoli e Renzo Carella

 
Elezioni amministrative, Grande affermazione del Partito Democratico in provincia di Roma

In controtendenza con i  dati dell’anno scorso grande affermazione del Partito Democratico alle elezioni amministrative di ieri con la vittoria al primo turno nei comuni di Labico, Lariano e Castelgandolfo e ballottaggi importanti come nei comuni di Guidonia, Ardea, Grottaferrata e Frascati. Da oggi tutti impegnati nei ballottaggi di domenica 25 e un augurio  di buon lavoro ai nostri candidati.

Questo è quanto afferma in nota l’On. Renzo Carella

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>

Pagina 2 di 92
Data: 25 Set, 2017
mod_vvisit_counterOggi51
mod_vvisit_counterQuesta settimana328
mod_vvisit_counterQuesto mese7254
mod_vvisit_counterTot Accessi al sito562710